Regno Unito: secondo un sondaggio, sempre più bambini e ragazzi sono vegani o vogliono diventarlo

I giovanissimi mangiano sempre meno carne e derivati animali: a rivelarlo è un sondaggio condotto di recente nel Regno Unito, dove la popolazione che sceglie un'alimentazione "veg" è in continuo aumento, anche tra i bambini e i ragazzi.

Il futuro è dei bambini, e a quanto pare siamo in buone mani. Secondo un sondaggio della BBC Good Food, nel Regno Unito più del 20% dei bambini e ragazzi tra i 5 e i 16 anni è vegano o vorrebbe diventarlo nel prossimo futuro. L’analisi, che ha coinvolto 1.004 partecipanti tra luglio e agosto di quest’anno, rivela in generale un’attenzione alla sostenibilità che riguarda anche l’uso della plastica: il 44% vorrebbe che il cibo fosse plastic free entro 10 anni, ma solo il 37% crede che ciò possa effettivamente accadere.

Per quanto riguarda l’alimentazione, è emerso che oltremanica l’8% dei bambini e ragazzi in quella fascia di età segue una dieta vegana, mentre il 13% è vegetariano. Tra coloro che seguono un’alimentazione onnivora, il 15% vorrebbe essere vegano e il 21% desidera per sé una dieta vegetariana. Il report non chiarisce quali siano le motivazioni dietro a queste risposte, ma è probabile che abbiano a che fare con la sempre maggiore sensibilità rispetto alle tematiche ambientali e sul benessere animale.

Del resto, ormai da qualche anno stiamo assistendo a una vera e propria rivoluzione dei consumi, che riguarda in particolare la popolazione più giovane. Sono i Millennials – i giovani nati tra il 1981 e il 1996 – a guidare il cambiamento, ma la consapevolezza si sta diffondendo anche tra i giovanissimi, coloro che fanno parte della Generazione Z. Greta Thunberg con i suoi Fridays for Future ha dato inizio a una rivoluzione del pensiero – e dei consumi – che riguarda in primis le nuove generazioni, pronte a ribellarsi e a scendere in piazza per difendere il Pianeta.

Non stupisce, quindi, che sempre più bambini e ragazzi siano già consapevoli della necessità di cambiare alimentazione, sia per motivi etici che di sostenibilità ambientale. L’accessibilità alle opzioni vegetali è un tassello che si aggiunge a questo fenomeno: le opzioni vegane sono la “normalità” – almeno nella maggior parte del mondo – o comunque lo stanno diventando a una velocità impressionante. La possibilità di scegliere genera consapevolezza e il risultato lo vediamo negli occhi dei giovani che chiedono ai governi di agire contro i cambiamenti climatici, prima che sia troppo tardi.

Leggi anche:

“Se non cambiamo, siamo fo**uti”: il video di Greta Thunberg arriva dritto al punto

Scegli i prodotti certificati VEGANOK e sostieni così la libera informazione!


Solo con la partecipazione di tutti potremo fare la differenza per la salvaguardia del pianeta.

Scarica gratuitamente il nostro magazine

Leggi altri articoli