BMW punta sul vegan: gli interni delle automobili saranno in pelle di cactus

La pelle vegana utilizzata da BMW si chiamerà Deserttex, e sostituirà i materiali di origine animale in alcuni modelli. Si tratta di un materiale in tutto e per tutto simile al cuoio, ma realizzato lavorando le foglie del cactus Nopal, tipico del Messico.

La rivoluzione sostenibile torna a interessare le quattro ruote: dopo Tesla e Audi, anche BMW punta su materiali vegani, e ha annunciato la collaborazione con l’azienda messicana Desserto, che produce l’omonima pelle vegana a partire dalle foglie di cactus. La versione pensata per il settore automobilistico si chiamerà Deserttex, e sostituirà i materiali di origine animale in alcuni modelli BMW.

Di questo materiale innovativo si parla già da diverso tempo, già consacrato durante la Vegan Fashion Week 2021 come una delle creazioni più ricercate per sostituire il cuoio di origine animale. In tutto e per tutto simile al cuoio, ma realizzato lavorando le foglie del cactus messicano Nopal, questo materiale innovativo promette di rivoluzionare completamente diversi settori produttivi. Gli ideatori di questo progetto sono gli imprenditori Adrián López Velarde e Marte Cázarez (in foto), che producono un materiale parzialmente biodegradabile, privo di sostanze chimiche tossiche, ftalati o PVC.

La “pelle di cactus” ha le caratteristiche richieste dall’industria della moda, della pelletteria, dell’arredamento e, ovviamente, anche da quella automobilistica: Desserto è già entrata a far parte delle collezioni di diverse multinazionali dell’abbigliamento, ma il potenziale di questo materiale è davvero enorme. La società ha dichiarato: “È un onore far parte di questo importante progetto in collaborazione con BMW. Il nostro biomateriale vegano contribuirà in modo significativo alla sostenibilità nell’industria automobilistica, offrendo un’alternativa cruelty-free per sostituire il cuoio ”.

La scelta di BMW fa parte del progetto messo in atto dall’azienda tedesca per ridurre di almeno il 40% il proprio impatto ambientale entro il 2030, con particolare attenzione alle emissioni di anidride carbonica. Tra le altre iniziative, BMW punterà su materiali riciclati e bioplastiche.

E questo è solo l’inizio.

Leggi anche:

Mercedes-Benz: il nuovo spot con Lewis Hamilton promuove il veganismo e le scelte sostenibili

Scegli i prodotti certificati VEGANOK e sostieni così la libera informazione!


Solo con la partecipazione di tutti potremo fare la differenza per la salvaguardia del pianeta.

Scarica gratuitamente il nostro magazine

Leggi altri articoli