esercito cucina vegetale

UK: corsi di cucina 100% vegetale per gli chef dell’esercito

Nel Regno Unito, dove il numero di soldati vegani è in continuo aumento, gli chef dell'esercito imparano la cucina vegetale con l'obiettivo di fornire opzioni vegan migliori, che possano attrarre anche i non vegani.

Gli chef dell’esercito britannico imparano a cucinare piatti plant-based: a seguito dell’aumento della richiesta di piatti vegan, si è reso infatti necessario “l’addestramento” di coloro che lavorano in cucina, con lo scopo di servire piatti a base vegetali sani e deliziosi.

Gli chef hanno partecipato a un seminario creato ad hoc e organizzato dal Ministero della Difesa presso la base militare di Worthy Down, nell’Hampshire, per offrire loro l’opportunità di ampliare le proprie competenze in materia di cibo plant-based. “Spesso, in una cucina molto affollata, quando si ha un’enorme quantità di pressione e carichi e carichi di pasti da consegnare, l’opzione a base vegetale passa in secondo piano.ha dichiarato Jenny Chandler di Forward Food, che gestisce i seminari –  Quello che stiamo cercando di fare è convincere tutti a pensare che se l’opzione a base vegetale è deliziosa, non deve esserlo solo per una piccola minoranza di persone“.

Nell’esercito britannico, il numero di vegani è in continuo aumento, e oggi rappresenta il 7% del totale, con un ulteriore aumento previsto nei prossimi anni. I passi avanti per garantire ai soldati opzioni vegan buone, varie ed equilibrate non sono mancati, ma la sensazione è che ci sia ancora molta strada da fare in questo senso: il primo passo è stato proprio l’organizzazione di questo evento. “Sono vegano da tre anni ormai e la differenza tra quando ho iniziato e adesso è enorme. – dichiara il sergente maggiore John Lewis – Fino a qualche anno fa, l’organizzazione di seminari come questo sarebbe stata impensabile.”

Secondo gli organizzatori, questo permetterà non solo di migliorare la quantità dei pasti vegan serviti, ma anche la loro qualità: l’obiettivo è che siano talmente invitanti e gustosi da diventare la scelta di tutti, non solo dei soldati vegani.

Leggi anche: Un pub gallese potrebbe diventare la prima “steakhouse” vegana al mondo

Laura Di Cintio

Scegli i prodotti certificati VEGANOK e sostieni così la libera informazione!


Solo con la partecipazione di tutti potremo fare la differenza per la salvaguardia del pianeta.

Scarica gratuitamente il nostro magazine

Leggi altri articoli