Eurospin richiama fagiolini surgelati per possibile presenza dell’erba velenosa Datura Stramonium

Nuova segnalazione di richiamo in merito di sicurezza alimentare diramata dal Ministero della Salute. Richiamati i fagiolini finissimi surgelati a marchio Delizie dal Sole per possibile presenza di materiale vegetale estraneo (Datura stramonium)

Denominazione del prodotto: Fagiolini finissimi surgelati

Marchio del prodotto: Delizie Dal Sole

Lotti coinvolti: 9043M9043MX

Data di scadenza o termine minimo di conservazione: rispettivamente 2/2021 e 1/2021

Nome del produttore: Greenyard Frozen France Sas cob sede a Moreac (Francia), Le Bardeff CS 20227

Il prodotto è commercializzato in confezioni da 600 gr.

Motivo della segnalazione: Richiamo per rischio chimico

Possibile presenza di materiale vegetale estraneo (Datura stramonium)

L’azienda invita i consumatori a non consumare il prodotto e restituirlo presso il punto vendita di acquisto. Il prodotto è stato distribuito da soli depositi del Nord Italia.

Modello di richiamo_documentazione 

Anche in Francia, per lo stesso motivo è stata diramata una comunicazione ufficiale di ritiro di alcuni lotti di fagiolini surgelati: 10 lotti appartenenti a vari marchi tra cui Notre Jardin D’aucy, Cuisine de France, Carrefour. Il fornitore è ancora Greenyard Frozen France.

Tutte le informazioni per il ritiro sul territorio francese sono disponibili a questo link: RICHIAMO FAGIOLINI SURGELATI FRANCIA

Che cos’è la Datura Stramonium?

Conosciuta anche come erba del diavolo o erba delle streghe, si tratta di un’erba particolarmente velenosa: è una pianta diffusa in tutto il mondo e appartiene alla famiglia delle Solanacee. La sua tossicità è dovuta alla presenza di elevate quantità di alcaloidi tropanici, in particolare iosciamina, atropina e scopolamina: sono presenti in tutti i distretti della pianta e principalmente nelle radici e nei semi. Questi alcaloidi danno luogo a numerosi effetti tossici molto gravi, sedativi e allucinogeni.

In Italia né la scopolamina, né la iosciamina, né l’atropina, né l’intera pianta o parti di essa sono inseriti nella Tabella I art. 14 della legge 309/90 che disciplina gli stupefacenti e le sostanze psicotrope, ciò significa che è legale coltivare, comprare, possedere ogni parte della pianta o i suoi estratti. Diverse negli anni, sono le notizie di cronaca che riportano intossicazioni legate al consumo accidentale delle foglie di questo tipo di erba.

 

 

Scegli i prodotti certificati VEGANOK e sostieni così la libera informazione!


Solo con la partecipazione di tutti potremo fare la differenza per la salvaguardia del pianeta.

Scarica gratuitamente il nostro magazine

Leggi altri articoli