Greta Thunberg vegana

Greta Thunberg è già il simbolo dell’attivismo climatico: lo sarà anche della scelta vegan?

In poco tempo è diventata l'icona della lotta ai cambiamenti climatici, e non ha mai nascosto di essere vegana proprio per l'ambiente: Greta Thunberg diventerà presto anche l'icona di un altro cambiamento?

Capelli biondi raccolti in due lunghe trecce, mantellina gialla e l’aria di una ragazzina giovanissima ma molto determinata: così nel 2018 abbiamo imparato a conoscere l’attivista Greta Thunberg, che a soli 16 anni è diventata il simbolo internazionale della lotta ai cambiamenti climatici. Una fonte di ispirazione specialmente per i più giovani, come rivela un nuovo studio pubblicato su Sociology, la rivista di punta della British Sociological Association.

Secondo gli esperti, infatti, il lavoro di Thunberg – che ha protestato a lungo reggendo un cartello che recitava “Skolstrejk för klimatet” (sciopero per il clima) davanti al Parlamento svedese – è stato fondamentale per creare una coscienza comune sull’importanza di agire per salvare il Pianeta, coinvolgendo milioni di giovani e giovanissimi in tutto il mondo. E questo è proprio ciò che emerge dallo studio, effettuato in Norvegia già a partire dal 2017: “Quando abbiamo iniziato questi sondaggi nel 2017 – dichiarano i responsabili della ricerca – non avevamo alcuna ambizione particolare di esaminare la consapevolezza climatica. Volevamo sapere cosa pensano i giovani dei nostri tempi e cosa li ispira“.

E a ispirarli, di lì a pochissimo, sarebbe arrivata Greta Thunberg: dal 2019 in poi le risposte dei 3mila giovani coinvolti nella ricerca hanno cambiato direzione, citando sempre più spesso l’attivista e il suo lavoro. Analizzando le risposte, i ricercatori hanno scoperto che Thunberg è stata in grado di arrivare ai suoi coetanei in misura molto maggiore di quanto non sia stato in grado di fare il panel climatico delle Nazioni Unite di quel periodo, tanto che nessuno dei giovani intervistati l’ha mai citato nelle proprie risposte.

Greta Thunberg vegan

“Ha dimostrato il potere della gioventù”: è per questo che il Time l’ha nominata persona dell’anno del 2019 e Greta Thunberg è diventata ufficialmente un’icona globale.

Greta Thunbger vegana: sarà ancora una fonte di ispirazione?

Durane questi anni, la giovane attivista ha più volte ribadito – nel corso di interviste e interventi pubblici – l’importanza dell’azione individuale: per assicurarsi di essere un esempio, non vola più e si sposta solo in treno, non acquista nuovi oggetti ed è vegana: la sua scelta alimentare è diventata la scelta anche della sua famiglia ed è parte integrante del suo attivismo per il clima.

Anche se in questi anni la maggior parte dei media ha spesso dimenticato (per caso o volutamente) di rendere chiaro questo particolare non da poco, Thunberg non ha mai dimenticato di citare la scelta vegan come il passo intrapreso per fornire un apporto concreto alla causa. Nel cortometraggio For Nature, per esempio, parla di crisi climatica, crisi ecologica e crisi sanitaria, e della loro interconnessione; ma spiega anche che se tutti adottassero una dieta a base vegetale, risparmieremmo fino a 8 miliardi di tonnellate di anidride carbonica all’anno e utilizzeremo il 76% di terra in meno.

Greta Thunberg sulla Cop27: "Non ci sarò"

La giovane, quindi, non ha mai rinunciato a parlare di scelte alimentari e di promuovere una dieta senza derivati animali e la speranza è che, forte del successo ottenuto con i suoi “Fridays for Future”, sia in grado di innescare un cambiamento anche in questo senso, proprio a partire dalle nuove generazioni.

Leggi anche: Gen Z e consapevolezza su ambiente ed etica: il cambiamento parte dai giovani

Scegli i prodotti certificati VEGANOK e sostieni così la libera informazione!


Solo con la partecipazione di tutti potremo fare la differenza per la salvaguardia del pianeta.

Scarica gratuitamente il nostro magazine

Leggi altri articoli