grigliata vegan Pasquetta

Grigliata di Pasquetta per i vegani? Oltre le verdure grigliate c’è di più!

Una grigliata vegan a Pasquetta si può? Certo, a patto di usare un po' di fantasia! Ecco qualche idea per organizzare un pranzo vegan-friendly ricchissimo.

Alzi la mano chi, da vegano, non si è trovato almeno una volta nella vita a mangiare soltanto verdure alla brace – le stesse tre, di solito – ad una grigliata con amici e parenti onnivori. Un problema che si ripropone ogni anno con l’arrivo della bella stagione e, in particolare, delle festività. Ma niente paura, organizzare una grigliata vegan a Pasquetta si può ed è molto facile.

Se, di solito la tavola di Pasquetta è imbandita di piatti, contorni e avanzi di Pasqua adatti ad una dieta onnivora, e chi ne segue una plant-based può trovarsi costretto a mettere nel piatto solo qualche foglia di insalata, qualche patata al cartoccio e zucchina grigliata, non potendo talvolta fare affidamento nemmeno sul dolce per riempire lo stomaco.

Ecco una semplice guida per non lasciare nessun ospite vegano a pancia vuota in questo giorno di festa, utilizzando la brace!

Hamburger vegetali

Ovviare al problema legato a ciò che si può cucinare alla brace è davvero semplicissimo: ormai in qualsiasi supermercato si trovano alternative vegetali al classico hamburger, altrettanto buone e dalla resa in cottura che nulla hanno da invidiare alle controparti di origine animale. 

Cominciare integrando queste soluzioni plant-based garantisce agli ospiti veg un pasto già molto più ricco e completo.

Salsicce vegan

E se si vuole rispondere all’immagine canonica della grigliata di Pasquetta, sono sempre più diffuse e altrettanto gustose le versioni vegetali delle classiche salsicce. 

Anch’esse perfette da grigliare e mangiare dentro ad un panino per hot dog, siamo sicuri che il loro profumo invitante saprà incuriosire e far venire l’acquolina in bocca anche ai commensali non veg.

Le salvifiche insalate, di qualsiasi tipo

No, non stiamo parlando della classica insalata di lattuga con pomodorini e carote. Se si vogliono fornire opzioni ghiotte e variegate a tutti i partecipanti alla grigliata vegan di Pasquetta, la soluzione insalata – di pasta, di patate, di legumi, di cereali – lascia davvero spazio alla fantasia e all’immaginazione. 

Con il bel tempo, una bella insalata di pasta al pesto vegan con formaggio stagionato veg – come Vegan D’Or stagionato, certificato VEGANOK – pomodori secchi e olive è sicuramente un buon modo per rendere più colorato e divertente il menu di Pasquetta. E che dire di fagioli, ceci o lenticchie condite con erbe aromatiche, olio, sale e una bella spolverata di pepe? Un contorno ricco di nutrienti, sano ma soprattutto economico. 

Verdure grigliate sì, ma non solo zucchine e melanzane!

Per carità, lungi da noi criticare a prescindere le immancabili verdure grigliate: con loro non si sbaglia mai, ma è chiaro che non si possa far ruotare le soluzioni per i commensali veg attorno a due, tre verdure cotte alla griglia. 

grigliata vegan Pasquetta

A prescindere dai grandi classici come zucchine, peperoni o melanzane, ci sono tantissime verdure che possono prestarsi bene alla cottura alla brace o alla griglia e portare qualcosa di nuovo in tavola, per onnivori e vegani: dalle cipolle al radicchio tardivo, pomodori, pannocchie, la zucca – se ne avete ancora una conservata dall’inverno – o ancora gli asparagi, le carote o anche i funghi. C’è davvero l’imbarazzo della scelta.

Con le verdure è anche possibile creare deliziosi spiedini da far andare sulla griglia. Noi ti proponiamo due abbinamenti: cipolle, pomodorini e pannocchia, oppure zucchine, peperoni e funghi.

Salse e condimenti

Ketchup, senape e maionese non possono mancare a tavola durante una grigliata. Sulle salse la soluzione veg è facile: la senape è quasi sempre plant-based, il ketchup potrebbe esserlo e la maionese vegana si trova abbastanza facilmente al supermercato. 

Se però ti va di provare nuovi abbinamenti e sapori, la cucina vegetale propone tantissime soluzioni per intingoli, salse e condimenti da leccarsi i baffi. Dall’hummus, alimento salva-vita che si può ricreare in qualsiasi versione e con tantissimi tipi di legume a far da base, alle salse vegetali dai sapori orientali, come quelle base di tahin, ricchissime di nutrienti e deliziose su crostini, portare a tavola condimenti sani e homemade è davvero facilissimo. 

E il dolce?

Per concludere in bellezza una grigliata vegan di Pasquetta, il dolce non può proprio mancare. Il cioccolato fondente è quasi sempre vegan-friendly, ma se vuoi celebrare la Pasquetta con la classica colomba, nessun problema: ci sono moltissimi dolci di Pasqua vegan, certificati VEGANOK, disponibili nei più grandi supermercati o nei negozi bio.

Scegli i prodotti certificati VEGANOK e sostieni così la libera informazione!


Solo con la partecipazione di tutti potremo fare la differenza per la salvaguardia del pianeta.

Scarica gratuitamente il nostro magazine

Leggi altri articoli