Consumi carne

In Italia calano i consumi di carne, impennano quelli delle alternative veg

Calano i consumi di carne, ma aumentano quelli delle alternative vegetali: la fotografia fornita da Ismea sulle abitudini di consumo degli italiani mostra nel 2022 una tendenza già avviata negli scorsi anni.

Cambiano le abitudini alimentari degli italiani: secondo un recente report Ismea, nei primi cinque mesi del 2022 i consumi di carne bovina sono calati del 5,6% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno, a fronte di un aumento di quelli delle alternative vegetali. Una tendenza in negativo che, in realtà, si era già registrata nel 2021, che aveva visto un calo negli acquisti del 2,1%. A trainare il cambiamento è l’aumento medio dei prezzi, che sembra influire in maniera considerevole sulle abitudini di acquisto delle famiglie.

Le alternative vegetali alla carne, invece, continuano a trovare sempre più spazio nel carrello degli italiani, segnando già un +14,8% nella prima metà del 2022, dopo il +21% del 2021. Un aumento che, secondo gli esperti, fornisce indicazioni chiare sulle tendenze espansive di questa nicchia“. Sì, perché sono sempre di più i consumatori – anche non vegetariani e vegani – che scelgono le alternative plant-based ai prodotti di origine animale.

Non solo etica e salute, perché fortemente trainante risulta anche la questione della sostenibilità ambientale: ormai si può considerare affermata definitivamente, anche nel nostro Paese, la schiera dei “climatariani”, ovvero coloro che scelgono alimenti meno impattanti sul Pianeta (che coincidono inevitabilmente con quelli vegetali). Negli ultimi anni, infatti, è emerso un interesse sempre maggiore per la questione ambientale, nonché una presa di coscienza importante sulla connessione tra alimentazione e cambiamento climatico.

La strada, certamente, è ancora lunga ma questi dati dimostrano che il cammino è segnato: le alternative plant-based ai prodotti animali stanno diventando il new normal, sempre più diffuse e sempre più presenti sulle tavole degli italiani. E questo è solo l’inizio.

Leggi anche: Impatto ambientale: quale sarebbe il “prezzo reale” di carne e derivati animali?

Laura Di Cintio

Scegli i prodotti certificati VEGANOK e sostieni così la libera informazione!


Solo con la partecipazione di tutti potremo fare la differenza per la salvaguardia del pianeta.

Scarica gratuitamente il nostro magazine

Leggi altri articoli