Integratori vegani per lo sport: la proposta di Ultimate Italia

Si amplia il mercato degli integratori vegani per lo sport, e aziende come Ultimate Italia producono prodotti di qualità 100% vegetali e certificati VEGANOK per rispondere alle esigenze dei consumatori più attenti e consapevoli

Quella dell’integrazione alimentare è una scienza in via di sviluppo, che negli ultimi anni ha ottenuto sempre maggiori consensi andando a consolidarsi come un trend in continua espansione. In particolare è l’integrazione per gli sportivi a riscuotere sempre maggiore interesse, grazie sicuramente a un massiccio fenomeno di passaparola mediatico sul web ma anche all’influenza di esperti del settore che ne sottolineano l’utilità in determinati contesti. In questo settore si colloca il lavoro dell’azienda Ultimate Italia, che dal 1987 produce integratori per lo sport di alta qualità, e che ha deciso di incrementare la produzione con un’intera linea di prodotti 100% vegetali e certificati VEGANOK: tra questi spicca la Protein Cream Veg al cioccolato bianco, con il 30% di proteine insieme a un ridotto apporto di carboidrati.

Parliamo di un prodotto adatto all’alimentazione di chi pratica sport e al contempo scelga di ridurre o eliminare del tutto l’assunzione di proteine di origine animale, in favore di un apporto proteico plant-based. Protein Cream Veg è una crema spalmabile con anacardi e mandorle e con proteine vegetali, analoga alla Protein Cream Veg Nocciolinella, crema spalmabile alle nocciole con proteine vegetali; entrambi i prodotti sono adatti a chi segue un’alimentazione vegana, sono senza glutine e, ovviamente, senza lattosio. Possono essere consumati in qualsiasi momento della giornata come qualunque crema spalmabile, da soli o all’interno di qualsiasi preparazione.

La linea di integratori certificati VEGANOK prodotti da Ultimate Italia, però, non si ferma qui: non mancano proteine di soia in polvere in vari gusti – come fragola, vaniglia e cacao – ma anche barrette energetiche da consumare subito prima o dopo l’allenamento o, ancora, multivitaminici e integratori di sali minerali utili quando si pratica sport ma anche in caso di particolare affaticamento fisico.

Integratori per lo sport: un trend in crescita

Il mercato degli integratori e degli alimenti per lo sport è in forte crescita. Secondo il report “Trends and drivers of sports nutrition Industry” a cura di Euromonitor International, il fatturato in 5 anni è cresciuto di quasi 5 miliardi di dollari, passando da 7,3 miliardi nel 2011 a 11,9 miliardi nel 2016. Ma non basta, perché secondo gli esperti questo mercato raggiungerà un valore di 81 miliardi di dollari entro il 2021, interessando non solo sportivi professionisti ma anche appassionati di sport a livello amatoriale. In particolare, ci si aspetta un incremento della richiesta – e quindi della produzione – di integratori con proteine di origine vegetale e da agricoltura biologica, in linea con la diffusione delle diete plant-based e con la richiesta da parte dei consumatori di prodotti quanto più possibile “naturali” e salutari. Aumenta la consapevolezza dei consumatori rispetto alla possibilità di seguire con successo un’alimentazione 100% vegetale anche quando si pratica sport, e di conseguenza aumentano le aziende che producono integratori alimentari pensati per questa tipologia di consumatori.

A proposito di questo, ricordiamo che ai nostri microfoni Maurizio Falasconi – Personal Trainer Master di terzo livello FIPE (Federazione Italiana Pesistica), allenatore e preparatore atletico FIGC (Federazione Italiana Gioco Calcio), docente ACSI (dell’Associazione Centri Sportivi Italiani) e SNS (Scuola di Nutrizione Salernitana), nonché coordinatore nazionale del comitato sportivo AssoVegan – ha dichiarato:

Ci sono ormai centinaia di sportivi e appassionati di body building che testimoniano con i fatti la possibilità di costruire massa muscolare evitando qualsiasi cibo di origine animale. La mia professione è, insieme ai biologi nutrizionisti con cui ho il piacere di collaborare, guidare e sostenere gli sportivi che hanno adottato, o che vogliono adottare, tale scelta alimentare. Io stesso ho quasi 50 anni, sono vegano da 8 e credo di essere un esempio coerente di quello che sto affermando, ovvero dell’assoluta possibilità di avere un fisico muscoloso anche seguendo un’alimentazione plant-based.

Per quanto riguarda l’integrazione proteica, gli integratori migliori sono gli aminoacidi essenziali e/o le proteine in polvere, non fosse altro per la loro praticità e versatilità. Invece, parlando della presunta carenza di proteine nelle diete plant-based, voglio girare una domanda ai lettori: dal momento che l’assunzione costante di integratori alimentari è una pratica comune adottata da qualsiasi sportivo, perché se tale sportivo dichiara di essere vegano, in automatico si addita l’alimentazione a base vegetale come carente?”

Per approfondire: Alimentazione vegana e sport sotto accusa: intervista a Maurizio Falasconi

Segni particolari

Come dichiarato dall’azienda stessa, tutti i prodotti Ultimate Italia sono formulati con principi attivi per i quali esistono fondate documentazioni che ne mostrino i buoni effetti sull’organismo.

Clicca sul pulsante in basso per conoscere tutti i prodotti Ultimate Italia certificati VEGANOK:

Scegli i prodotti certificati VEGANOK e sostieni così la libera informazione!


Solo con la partecipazione di tutti potremo fare la differenza per la salvaguardia del pianeta.

Scarica gratuitamente il nostro magazine

Leggi altri articoli