Latte vegetale consumi

Latte vegetale: è boom in Italia. Il 78% dei consumatori l’ha provato almeno una volta

Gli italiani scelgono sempre di più e sempre più spesso il latte vegetale, in particolare di mandorle e cocco, spinti dalla curiosità e dalla necessità di prodotti più salutari.

Impennano i consumi di latte vegetale in Italia: secondo un sondaggio realizzato dalla piattaforma Everli, marketplace della spesa online, ben il 78% dei consumatori italiani ha provato almeno una volta un’alternativa vegetale al latte vaccino, e più del 12% lo consuma abitualmente. Le motivazioni legate a questo shift dei consumi sono legate sicuramente all’emergere di intolleranze e allergie, ma anche a una maggiore consapevolezza in tema di scelte alimentari; i consumatori sono sempre più informati e consapevoli e, per questo, cercano prodotti qualitativamente ottimi ma anche benefici per la salute.

Ecco allora l’interesse crescente per i valori nutritivi e le funzionalità delle bevande vegetali, che contribuisce enormemente all’espansione del loro mercato. Secondo il sondaggio, alcune regioni sono più inclini di altre al loro acquisto e consumo: in primis la Lombardia, con due province incluse nella top 10 di quelle in cui si è speso di più per l’acquisto di latte veg (Milano 2° e Brescia 9°) , seguita a pari merito dal Veneto, con due città in ranking (Padova 5° e Treviso 10°). Nonostante questo, il primo posto come località più propensa al consumo di latte vegetale spetta a Torino (1°).

Latte vegetale: qual è il preferito degli italiani?

Come abbiamo detto, negli ultimi mesi l’Italia ha visto un vero e proprio boom nei consumi di bevande vegetali e, in alcune zone dello Stivale, nel 2021 si è assistito a un netto aumento delle vendite rispetto all’anno precedente. Capolista di questa speciale classifica è Padova, che ha registrato un incremento di spesa a tripla cifra (133%), seguita da Trieste (41%) e Bologna (2%).

Ma quali sono le bevande vegetali più amate in Italia? Senza dubbio, latte di mandorla e latte di cocco. Nello specifico, analizzando la classifica delle 10 province italiane in cui si è speso di più per l’acquisto di questi prodotti, si nota che 6 optano per quello di mandorla, mentre le altre 4 preferiscono l’estratto del frutto esotico. Non manca l’interesse anche per le bevande senza zucchero e per quelle in versione light.

latte vegetale consumi

Perché gli italiani scelgono le alternative vegetali?

Come abbiamo detto, tra le motivazioni che spingono gli italiani a scegliere le alternative vegetali al latte vaccino, c’è senza dubbio il benessere personale. I consumatori ritengono infatti che queste siano più digeribile di quello tradizionale (35%), più sane (22%), più gustose (20%) e che siano alleate per aumentare l’apporto di vitamine e fibre (17%). Più di 1 italiano su 10 (11%), inoltre, le sceglie per il minore contenuto calorico rispetto a quello vaccino. Non manca la curiosità come motore del cambiamento, tanto che il 40% degli italiani ammette di aver provato una bevanda vegetale proprio incuriosito dalla novità.

Mentre più un terzo dei consumatori (39%) ha optato per le alternative vegetali per iniziativa personale, emerge anche che quasi 1 su 5 (19%) è stato indirizzato verso queste opzioni dal suggerimento di medici o nutrizionisti; uguale percentuale (19%) per chi si è lasciato incuriosire dai consigli di amici e parenti, mentre il 12% si è lasciato ispirare da informazioni trovate su riviste o in rete.

Uno sguardo anche ai “dual buyers” (coloro che acquistano sia latte che bevande di origine vegetale), fa emergere che quasi un terzo (32%) beve in egual misura latte di origine animale e vegetale. Il 12% dei consumatori, però, dichiara di consumare quasi sempre latte vegetale e oltre 1 su 10 (11%) ha completamente sostituito il latte di origine animale con quello vegetale.

Dopotutto, sappiamo da tempo perché dovremmo bere il latte vegetale invece di quello animale e non ci sono più scuse. Se anche tu sei tra i consumatori interessati a provare un’alternativa plant-based al latte vaccino, assicurati che i prodotti che acquisti siano davvero vegani. Lo sai, infatti, che anche il packaging può contenere derivati animali?

VEGANOK è l’unica certificazione vegana al mondo a verificare che nel packaging non siano contenute sostanze di origine animale. Consulta l’elenco completo delle aziende che producono latte vegetale certificato VEGANOK.

Leggi anche: Calcio nell’alimentazione vegetale: senza latte vaccino, i vegani rischiano carenze?

Scegli i prodotti certificati VEGANOK e sostieni così la libera informazione!


Solo con la partecipazione di tutti potremo fare la differenza per la salvaguardia del pianeta.

Scarica gratuitamente il nostro magazine

Leggi altri articoli