Laura Fiandra splendida dopo i 70 anni. La chef crudista si racconta

Vegan Chef di Naturalmente Crudo, Laura Fiandra è l’immagine della salute, del benessere e della volontà di diffondere la filosofia vegan per amore degli animali.

Classe 1949, Laura Fiandra è l’emblema della connessione tra alimentazione vegetale e salute, oltre che di un aspetto invidiabile nonostante il passare del tempo. La notissima chef crudista, che è legata a Tullio Solenghi da più di 40 anni, è riuscita a unire l’attivismo per i diritti alla sua passione per la cucina plant-based, dimostrando ogni giorno che “vegan è meglio”. Ecco cosa ci ha raccontato qualche tempo fa su di lei e sulla sua scelta di vita.

Cosa fa Laura Fiandra per essere così splendida?

Grazie. Esprimo ogni giorno gratitudine per ciò che ho. È importante cominciare così la giornata! Ogni mattina dobbiamo essere grati per ciò che abbiamo.

La prima cosa che mangi o bevi appena sveglia?

Beh, di solito acqua e limone, ma capita anche che non mi vada e non è detto che una cosa si debba fare per forza. Tendo sempre ad ascoltare il mio corpo e i suoi bisogni, se non ha voglia di acqua e limone vuol dire che non gli serve!

Sei in perfetta forma fisica, pratichi sport?

Camminata di un’ora tutte le mattine, possibilmente nella natura o sulla pista ciclabile, ma a volte invece vado vicino casa per questioni di tempo e impegni. Certo è che non salto veramente quasi mai!

E la colazione? Dopo la tua ora di movimento che cosa mangi? Devi recuperare le energie!

Quando torno dalla mia bella oretta di camminata, colma della mia carica motivazionale, preparo il mio estratto verde. Verde, perché modero la frutta e prediligo la verdura, contiene meno zuccheri. E soprattutto seguo la stagionalità nella scelta degli ingredienti e il gioco è fatto, serve solo cominciare!

Laura Fiandra con il marito Tullio Solenghi al VeganFest 2017

Ami gli animali, non li mangi.. quindi cosa mangi?

A pranzo e cena inizio sempre con un’insalata di quelle ricchissime, bellissime, ogni stagione ha il suo ventaglio di scelte. E c’è da qualche parte il colore di qualcosa di cui abbiamo voglia, dobbiamo assecondarlo. Se è inverno saranno cavolo viola, bianco, carote a prendere parte al mio succo; se è estate, invece, andiamo di peperoni, zucchine, ecc. Considerate che quasi tutto si può mangiare crudo ed è lì che troviamo vitamine e sali minerali in abbondanza.

 

GUARDA L’INTERVISTA a Laura Fiandra realizzata da Francesca Ricci, giornalista e direttrice di veganok.tv.

Scegli i prodotti certificati VEGANOK e sostieni così la libera informazione!


Solo con la partecipazione di tutti potremo fare la differenza per la salvaguardia del pianeta.

Scarica gratuitamente il nostro magazine

Leggi altri articoli