UK: una mamma “preoccupata” fa mangiare carne a un’amica vegana della figlia. Scatta la polemica sul web

Succede nel Regno Unito: una mamma "preoccupata" per il pallore di un'amica della figlia 12 enne, fa mangiare carne a una ragazzina vegana.

Mancanza di rispetto, invadenza e disinformazione: in questa storia che arriva dal Regno Unito c’è tutto quello che rende il gesto di una donna nei confronti di una ragazzina vegana davvero ingiustificabile. Una mamma britannica ha confessato su un forum online di aver preparato e servito più volte ad una ragazzina 12enne vegana e amica della figlia piatti a base di carne, ma anche latte vaccino e altri alimenti di origine animale. “La vedevo pallida” è stata la sua giustificazione, quando alcuni utenti le hanno fatto notare di aver compiuto un gesto giudicante e irrispettoso.

Sì, perché il tutto è avvenuto all’insaputa dei genitori della ragazzina – anch’essi vegani – e senza una reale motivazione, se non la semplice supposizione che la giovane avesse desiderio di mangiare carne e derivati animali. So che probabilmente non dovrei farlo – ha scritto la donna sul forum su cui ha chiesto consiglio – ma penso che M. sia un po’ malnutrita, non ho niente contro i vegani o altro. Lei sa che si metterà nei guai se lo dice ai suoi genitori, quindi penso che menta su quello che mangia qui da noi“. Uova strapazzate, pancetta, cheeseburger: piatti tutt’altro che vegani serviti a una ragazzina che, ormai, potrebbe avere l’età per decidere se essere vegan o meno.

Messa alle strette, la donna ha ammesso di aver sbagliato e ha chiesto scusa per il suo gesto. Ovviamente, non si può che considerarlo una grande mancanza di rispetto, ma anche sintomo di una forte ignoranza sull’argomento: la scienza è concorde nell’affermare che un’alimentazione plant-based ben pianificata sia adatta a tutte le fasi della vita. Scegliere arbitrariamente di intromettersi nelle scelte di una famiglia è sempre considerato un gesto grave, e questo caso non dovrebbe fare eccezione, tanto più se a essere coinvolti sono bambini e ragazzi già abituati a non considerare gli animali come cibo.

Leggi anche: I bambini hanno meno probabilità di percepire gli animali come cibo: lo studio

Laura Di Cintio

Scegli i prodotti certificati VEGANOK e sostieni così la libera informazione!


Solo con la partecipazione di tutti potremo fare la differenza per la salvaguardia del pianeta.

Scarica gratuitamente il nostro magazine

Leggi altri articoli