Wrap up 2023: le migliori notizie vegan dell’anno per accogliere il 2024 con ottimismo

Chiudiamo l'anno con una nota positiva! Ecco qui le migliori notizie vegan del 2023, nella speranza che siano di buon auspicio per il 2024.

Ci siamo: eccoci arrivati agli ultimi giorni del 2023. Incredibile, vero? Un altro anno volge al termine e con la mente e il cuore già ci proiettiamo nel 2024 sperando che porti tante novità e soprattutto passi avanti per un futuro più etico, sostenibile e in chiave plant-based.

Teniamo a chiudere quest’anno importante con una nota positiva, nella speranza che sia di buon auspicio per i mesi a venire: per questo abbiamo voluto raccogliere le migliori notizie vegan del 2023, così da fare un resoconto dell’anno appena trascorso, dimostrando che no, la scelta vegan è tutt’altro che una moda passeggera e anzi, continua ad espandersi e convincere sempre più persone dell’urgenza di adottarla.

Ecco, quindi, il nostro wrap up 2023, con cui ti auguriamo un buon 2024!

Le etichette climatiche incoraggiano a mangiare meno carne: lo studio

Esporre chiaramente l’etichetta climatica sui menu, contribuisce a far sì che i consumatori facciano scelte alimentari più sostenibili e mangino meno carne: lo rivela uno studio pubblicato sul Journal of the American Medical Association (JAMA), secondo il quale la promozione di un consumo alimentare sostenibile passa anche dalle cosiddette etichette climatiche. Leggi la notizia qui.

Università di Cambridge: il 72% degli studenti chiede solo menu 100% vegan

Gli studenti dell’Università di Cambridge scelgono il vegan: è di queste ore la notizia del voto unanime per chiedere menu 100% vegan nelle mense e nei caffè universitari, in nome della sostenibilità. Sono quindi già avviati i colloqui tra il sindacato studentesco e i servizi di ristorazione che riforniscono l’Università, dopo che il 72% dei rappresentanti degli studenti si è detto a favore del cambiamento.
Leggi la notizia qui

Taiwan: dopo la legge sul clima è boom di cibo vegan in scuole e accademie militari

Aumenta la richiesta di prodotti plant-based a Taiwan dove, dopo l’approvazione di una legge sul clima, è boom per le alternative vegetali: da gennaio, infatti, con l’introduzione del Climate Change Response Act, Taiwan – nazione asiatica a poca distanza dalla costa cinese – ha fatto la storia e promette un cambio di paradigma senza precedenti. Leggi la notizia qui

Oatly arriva ad alta quota: al via la partnership con SWISS per portare il latte vegetale su tutti i voli della compagnia

Il latte vegetale prende il volo e mai come in questo frangente è proprio il caso di dirlo: Oatly ha dato il via alla sua prima partnership globale con una compagnia aerea, in collaborazione con Swiss International Air Lines (SWISS) per offrire un’opzione plant-based su tutti i voli della compagnia. Si tratta dell’Oatly Caffè Latte, un caffè macchiato all’avena che è ormai tra i prodotti di punta dell’azienda svedese. Leggi la notizia qui

Eurispes 2023: la scelta vegan è fatta per restare! Italiani contrari a caccia, vivisezione e allevamenti intensivi

I dati Eurispes 2023 fotografano un’Italia attenta all’etica e alla sostenibilità: stabile la popolazione veg, nel nostro Paese è no per vivisezione, caccia e allevamenti intensivi per la maggioranza delle persone. Leggi la notizia qui

In Germania il consumo di carne è ai minimi storici

In Germania, a tavola, i tedeschi portano sempre meno carne, tanto che si è appena toccato il minimo storico di consumo di questo alimento da quando sono state avviate le registrazioni delle abitudini di consumo, ossia da quando il Paese è stato unificato. Un dato incoraggiante, che segnala la volontà del popolo tedesco di compiere un passo in avanti etico non solo lungimirante, ma anche urgente per questioni etiche e ambientali. Leggi la notizia qui 

UE: ecco la petizione per chiedere più opzioni vegan quando si mangia fuori casa

Con un’Iniziativa dei cittadini europei si chiede di rendere “sempre presente” un’opzione vegan laddove si vendono o servono alimenti o bevande. Obiettivo 1 milione di firme entro aprile 2024. Leggi la notizia qui 

Nuovo studio: verso un futuro plant-based per salvaguardare il Pianeta

Dimezzare il consumo di prodotti di carne e latticini entro il 2050 nel mondo, sostituendoli con alternative plant-based, potrebbe portare a grandi benefici a livello ambientale, tagliando di un terzo le emissioni e arrestando il processo di deforestazione: a rivelarlo è uno studio pubblicato in questi giorni sulla rivista peer-reviewed Nature Communications, in linea con altre pubblicazioni scientifiche più o meno recenti sull’argomento. Leggi la notizia qui

Il Parlamento Europeo procede verso le Proteine Alternative

Il Parlamento Europeo ha compiuto recentemente progressi significativi, tracciando un percorso innovativo per il futuro del consumo di proteine alternative. L’implementazione della European Protein Strategy ha evidenziato con forza la critica necessità di diversificare le nostre fonti di proteine, minimizzando la dipendenza da importazioni e orientando decisamente la strategia verso opzioni più rispettose dell’ambiente e sostenibili a lungo termine. I deputati hanno votato a favore della strategia con 305 voti contro 109, mentre 69 si sono astenuti. Leggi la notizia qui 

La Danimarca innova: primo piano globale per una transizione alimentare vegetale

Nel contesto globale attuale, segnato da sfide ambientali e sanitarie, la Danimarca si erge come simbolo di innovazione e speranza. Con l’introduzione del suo audace piano d’azione nazionale, una novità assoluta a livello mondiale, il paese nordico si dedica con determinazione alla causa della transizione alimentare, spostando l’intero paradigma verso un sistema che privilegia gli alimenti di origine vegetale.

Leggi la notizia qui 

Scegli i prodotti certificati VEGANOK e sostieni così la libera informazione!


Solo con la partecipazione di tutti potremo fare la differenza per la salvaguardia del pianeta.

Scarica gratuitamente il nostro magazine

Leggi altri articoli