Haarlem carne

Haarlem, in Olanda, sarà la prima città al mondo a vietare la pubblicità sulla carne

La città olandese, a partire dal 2024, vieterà qualsiasi tipo di pubblicità relativa al consumo di carne, in un'ottica di una maggiore sostenibilità.

Una svolta pioneristica e in ottica sostenibile arriva dalla Olanda, e più precisamente da Haarlem, che nel 2024 diventerà la prima città al mondo nei cui spazi pubblici sarà vietata qualsiasi pubblicità relativa alla carne e al suo consumo. Un’iniziativa che si inserisce in un ampio piano da parte del Governo dei Paesi Bassi per dire basta – o quanto meno ridurre – il consumo di carne.

I Paesi Bassi hanno infatti come obiettivo il taglio di un terzo del totale dei capi di bestiame entro il 2030, per dimezzare la concentrazione di azoto nei terreni e le emissioni di gas serra, andando man mano a disincentivare il consumo di carne e, di conseguenza, abbassare drasticamente il numero di allevamenti nel Paese.

Ad Haarlem, però, si vuole prendere in mano la situazione in modo ancora più netto, date le conseguenze del consumo di carne sull’ambiente e sugli animali: i 160mila abitanti della città non vedranno più pubblicità relative alla carne e al suo consumo su pensiline, spazi pubblicitari in città, sui bus e in altri spazi pubblici.

Una decisione, c’era da aspettarselo, che ha destato le proteste delle aziende che producono carne, secondo cui l’amministrazione di Haarlem starebbe “esagerando” nel suggerire cosa sia meglio per i propri cittadini. 

Olanda carne pubblicità

A queste dichiarazioni ha risposto, come riporta il Guardian, Ziggy Klazes, consigliera comunale del partito ecologista GroenLinks che ha spiegato come l’obiettivo di questa iniziativa non sia quello di vietare il consumo di carne, quanto quello di evitare di sponsorizzare un prodotto che ha evidenti conseguenze sull’ambiente e sui cambiamenti climatici. Se le persone vogliono continuare a mangiare carne – ha detto – non glielo impediremo, ma non possiamo dire loro che c’è una crisi climatica e, allo stesso tempo, incoraggiarle a comprare prodotti che sono tra le cause di questa stessa crisi“.

Leggi anche: Perché fa così caldo? Il link tra alimentazione e cambiamenti climatici

Scegli i prodotti certificati VEGANOK e sostieni così la libera informazione!


Solo con la partecipazione di tutti potremo fare la differenza per la salvaguardia del pianeta.

Scarica gratuitamente il nostro magazine

Leggi altri articoli