Piatti pronti: zuppe e minestre sempre più amati, è boom di consumi a livello globale

Ormai da qualche tempo è scoppiata la "zuppa-mania" e sempre più consumatori optano per questo primo piatto, anche in versione già pronta. Si tratta di una preparazione in grado di coniugare la ricerca di piatti sani e leggeri con il poco tempo a disposizione per cucinare. Secondo gli esperti, infatti, questo settore raggiungerà un valore di 18 miliardi di dollari entro il 2027.

Zuppe e minestre fanno parte da sempre della tradizione e sono sinonimo di sapori e ingredienti semplici. Nell’ultimo periodo, complice anche la nuova attitudine al consumo consapevole, questi primi piatti tradizionali hanno vissuto un boom di consumi a livello globale, specialmente nella versione ready-to-eat.

Nel mercato dei piatti pronti, le zuppe e le minestre rientrano sicuramente in un quadro di preparazioni “salutari” e leggere, in linea con le esigenze di un consumatore sempre più attento alla propria alimentazione e al consumo di alimenti vegetali. Non è un caso, dunque, che ormai da qualche tempo sia scoppiata un po’ ovunque la “zuppa-mania“, un trend in forte crescita che ha portato i consumatori a riscoprire questi piatti, non solo nei mesi più freddi.

Secondo i dati forniti dall’IIAS (Istituto Italiano Alimenti Surgelati), lo scorso anno sono state consumate in Italia 67.400 tonnellate di zuppe in versione surgelata (+0,2% rispetto al 2018). Tra le ricettazioni più scelte e apprezzate figurano i passati e le zuppe classiche, che hanno segnato un +2,6% rispetto al 2018 (con 16.300 tonnellate consumate in totale). Anche secondo una ricerca condotta dalla società Allied Market Research, quello delle zuppe pronte è un mercato ormai florido, i cui ricavi delle vendite globali arriveranno a superare i 18 miliardi di dollari entro il 2027.

Una tendenza che spopola anche sui social e in particolare su Instagram, dove l’hashtahg #soup conta oltre 8 milioni di post. Sì, perché questo piatto, entrato a pieno titolo nelle abitudini “healthy” di una buona parte della popolazione, è apprezzato ormai a livello globale. Tantissime sono le ricette e le varianti disponibili, ma gli italiani hanno le idee chiare: le più amate sono quelle classiche, tra cui spiccano i passati di verdura, ma trovano posto in tavola anche quelle a base di pasta e legumi.

Zuppe e minestre pronte: la qualità VEGANOK

Della tradizione culinaria italiana fanno parte molte zuppe e minestre 100% vegetali e tante altre possono essere facilmente “veganizzate” per creare primi piatti sani e in linea con la tendenza a un consumo maggiore di alimenti plant-based. Nonostante questo, moltissimi consumatori si affidano a prodotti già pronti, che uniscono la praticità di consumo all’impiego di ingredienti freschi e di qualità. Diverse sono le aziende che hanno scelto il marchio di garanzia VEGANOK per i loro prodotti, che assicura l’assenza di qualsiasi ingrediente di origine animale sia nel prodotto che nel packaging.

Clicca sul pulsante in basso per conoscere tutti i prodotti certificati VEGANOK:

Scegli i prodotti certificati VEGANOK e sostieni così la libera informazione!


Solo con la partecipazione di tutti potremo fare la differenza per la salvaguardia del pianeta.

Scarica gratuitamente il nostro magazine

Leggi altri articoli