Pizzoli: le patatine fritte surgelate più famose d’Italia sono 100% vegetali e senza glutine

Pizzoli, azienda fondata nel 1926 e nota per i suoi prodotti freschi e surgelati a base di patate, ha ampliato la gamma di prodotti che aderiscono allo standard VEGANOK con le patatine extra sottili della linea "We love": 100% vegetali e senza glutine.

 

Nata nel 1926 a Budrio, in provincia di Bologna, Pizzoli è un’azienda a conduzione familiare specializzata nella produzione e commercializzazione di prodotti freschi e surgelati a base di patate. Parliamo di prodotti che vantano una preparazione casalinga facile e veloce, che può essere effettuata in pochi minuti sia in padella che in forno. L’azienda ha scelto il marchio di garanzia VEGANOK per molti dei suoi prodotti surgelati venduti nei supermercati e non mancano le nuove referenze che aderiscono allo standard. Fra le novità segnaliamo We Love Extrafini, patatine sottili e croccanti e che fanno parte dell’ampia gamma di prodotti “We Love”, e PataSnella Barchette, patatine dal taglio speciale che cattura più facilmente le salse.

Si tratta di patate surgelate di alta qualità, da passare in forno o in padella, ma anche nella friggitrice classica o ad aria, per pochi minuti. Entrambi i prodotti sono totalmente senza glutine e quindi adatti anche alle persone allergiche o intolleranti a questa sostanza, e soprattutto 100% vegetali. Il marchio di garanzia VEGANOK, infatti, garantisce la totale assenza di ingredienti di origine animale non solo nel prodotto stesso, ma anche nel packaging.

Focus on: patatine fritte, non tutte sono vegan

Bisogna sottolineare che le patatine fritte non sempre contengono ingredienti vegetali al 100%: in alcuni casi possono infatti essere addizionate con sego – grasso di origine animale prelevato da ovini, bovini o suini – per esaltarne il sapore. Per quanto riguarda quelle surgelate, invece, possono contenere siero di latte e capita che siano pre fritte o contengano olio di palma, che per quanto sia di origine vegetale, dal 2015 non è più conforme al rigido disciplinare VEGANOK. Tutti i prodotti Pizzoli, invece, contengono esclusivamente olio di semi di girasole.

Il motivo è in primis ambientale e legato alla diffusissima pratica del “land grab“, l’acquisizione cioè di terre in paesi con una governance difficile per fare spazio ad attività agricole intensive. In una intervista in occasione del Lucca VeganFest 2018, Dario Dongo – avvocato e giornalista, esperto di diritto agroalimentare – ci aveva raccontato: “Dire olio di palma equivale a dire rapine di terra, violazione dei diritti umani e dislocazione di persone dalle loro terre per fare spazio alle coltivazioni e di conseguenza distruzione della biodiversità e della fauna locale. L’olio di palma non è sostenibile sotto nessun punto di vista. Le nostre scelte hanno un impatto incredibile sulla sopravvivenza del pianeta. Per questo ci dobbiamo battere”. 

Segni particolari

Pizzoli ha un’anima “green”: come molte grandi aziende, è impegnata con azioni per la salvaguardia ambientale; tra queste, c’è la trasformazione degli scarti della lavorazione in energia verde e il recupero di parte dell’acqua utilizzata nei processi produttivi.

Clicca sul pulsante in basso per conoscere tutti i prodotti Pizzoli certificati VEGANOK:

Scegli i prodotti certificati VEGANOK e sostieni così la libera informazione!


Solo con la partecipazione di tutti potremo fare la differenza per la salvaguardia del pianeta.

Scarica gratuitamente il nostro magazine

Leggi altri articoli