ricette vegane semplici

5 ricette vegane facili facili e salvacena: segnatele tutte!

Se anche tu sei spesso del team “E stasera cosa cucino?”, ecco 5 ricette vegane semplici per portare in tavola un piatto 100% vegetale in un battibaleno.

Se anche tu sei spesso del team “E stasera cosa cucino?” e ti piacerebbe avere a disposizione qualche idea salvacena per portare in tavola un piatto 100% vegetale in quattro e quattr’otto, ecco la soluzione: qui troverai 5 idee per ricette vegane facili facili, le classiche “salvacena” di cui non potrai più fare a meno (e che si preparano “a occhio”)!

Ecco le 5 ricette vegane facili che non possono mancare sulla tua tavola

Pasta con crema di tahina e limone (o acidulato di umeboshi)

Ecco un piatto semplicissimo, che più semplice non si può: mentre cuoci la tua pasta preferita, prepara il condimento unendo una parte di tahina con una parte di acqua, avendo cura di mescolare bene. All’inizio la crema “si straccerà”, diventando  molto disomogenea e quasi a grumi: non demordere, continua a mescolare con una frusta fino a che non diventerà liscia e omogenea. A questo punto, aggiungi succo di limone – oppure l’acidulato di umeboshi – a tuo gusto. Regola di sale se necessario, quindi scola la pasta tenendo da parte una tazza di acqua di cottura che ti servirà per rendere la pasta più cremosa, se dovesse asciugarsi troppo.

Tempeh in agrodolce

Metti a scaldare in una padella antiaderente abbondante olio di oliva, a cui puoi aggiungere le tue spezie preferite: noi ti suggeriamo di provare con aglio in polvere e paprika dolce. Quando inizia a sfrigolare aggiungi il tempeh tagliato a fette sottili e fallo dorare su entrambi i lati, finché non diventa croccante. A questo punto crea una miscela con acqua, salsa di soia e sciroppo d’acero in parti uguali (in tutto, circa una tazzina), a cui avrai aggiunto un cucchiaino scarso di amido di mais. Versala sul tempeh e lascia il tutto sul fuoco finché la salsa non si sarà addensata, poi servi con il tuo contorno preferito.

Tofu strapazzato

Sbriciola il tofu – al naturale o affumicato – grossolanamente con le mani. In una padella fai scaldare dell’olio con pepe nero e aglio in polvere (facoltativo), quindi aggiungi il tofu. Fai cuocere a fiamma viva per 5 o 6 minuti, regola di sale e aggiungi un goccio di acqua, quindi le tue spezie preferite: prova con un’abbondante spolverata di curry! Fai cuocere ancora qualche minuto e voilà, la cena è salva.

Hummus di ceci (e varianti)

Perfetto sul pane, per farcire una piadina o in accompagnamento a un piatto di verdure e cereali, l’hummus sta bene davvero con tutto! Per la versione classica, scola un barattolo di ceci – ma non buttare il liquido di governo, l’aquafaba, è utilissima in cucina! – e mettili in un frullatore insieme a mezzo spicchio di aglio privato dell’anima, un pizzico di cumino, il succo di mezzo limone, un paio di cucchiai abbondanti di tahina e inizia a frullare. Aggiungi acqua a poco a poco per aiutarti a raggiungere una consistenza cremosa, regola di sale e il tuo hummus è pronto. Puoi sostituire i ceci praticamente con qualsiasi legume e, volendo, puoi aromatizzare l’hummus in mille modi diversi. Qualche idea?

  • hummus di ceci con pomodori secchi e olive;
  • hummus di fagioli cannellini e zucca al rosmarino (precedentemente cotta al forno);
  • hummus di lenticchie, da preparare con lo stesso procedimento e ingredienti della ricetta tradizionale a base di ceci.

Torta salata con… qualsiasi cosa! (Noi ti suggeriamo zucca e cavolo nero)

Iniziamo dal ripieno: sbuccia e taglia a cubetti mezza zucca di qualità delica, che è poco acquosa. Cuocila in forno o in padella condendola con olio, sale, salvia e rosmarino finché non sarà morbida. Nel frattempo, lava e taglia a strisce sottili – privandole della parte interna più dura – un mazzo di foglie di cavolo nero; cuocile in padella con un filo di olio e sale, finché non si saranno ammorbidite leggermente.

Ora crea una pastella liscia mescolando farina di ceci e acqua in parti uguali: dovrai ottenere un composto senza grumi e non troppo denso, in cui tuffare la zucca e il cavolo nero. Regola di sale e trasferisci il ripieno su un rotolo di pasta sfoglia vegan, che avrai bucherellato precedentemente con una forchetta. Chiudi i bordi della torta e cuocila in forno ventilato, a 200°C, per circa 30 minuti.

Scegli i prodotti certificati VEGANOK e sostieni così la libera informazione!


Solo con la partecipazione di tutti potremo fare la differenza per la salvaguardia del pianeta.

Scarica gratuitamente il nostro magazine

Leggi altri articoli