Sei mesi dopo, Veganuary 2021 resta un successo. Più di 5 milioni di partecipanti nel mondo

Sono stati pubblicati i risultati sul lungo periodo della campagna Veganuary 2021, l’iniziativa nata nel 2014 nel Regno Unito per diffondere lo stile di vita vegan attraverso la promozione di una dieta 100% vegetale. Un successo straordinario, con numeri in crescita costante: sempre più persone si avvicinano allo stile di vita vegan.

Sei mesi dopo, l’82% dei partecipanti a Veganuary 2021 ha cambiato abitudini alimentari, riducendo drasticamente il consumo di carne e formaggi. A rivelarlo sono i risultati di un sondaggio di aggiornamento lanciato dall’organizzazione stessa dell’evento, che quest’anno ha raccolto un record di adesioni. Già a inizio di gennaio, infatti, le iscrizioni superavano i 500 mila iscritti e hanno continuato a crescere al ritmo di una ogni tre secondi, segnando un vero e proprio record. Alla fine, si sono contate più di 582 mila persone partecipanti, provenienti da tutto il mondo. Secondo gli organizzatori, però, i dati relativi ai partecipanti effettivi andrebbero moltiplicati per 10, contando tutti coloro che avrebbero aderito senza registrarsi online: questo significa che più di cinque milioni di persone hanno partecipato a Veganuary 2021.

Scopriamo che, tra gli onnivori, oggi il 30% segue una dieta completamente vegetale; il 38% mangia almeno il 75% in meno di carne e altri prodotti di origine animale; il 14% mangia almeno il 50% in meno di carne e altri prodotti animali rispetto a prima di Veganuary 2021. Ma non solo: tra coloro che non sono rimasti vegani dopo l’impegno del Veganuary, l’87% ha affermato che è molto o estremamente probabile che proveranno a tornare vegani in futuro.

Tra le persone che hanno scelto di rimanere vegani, il 28% ha dichiarato che seguire una dieta 100% vegetale si è rivelato più facile di quello che pensassero, e questo ha contribuito nella scelta di proseguire con questo tipo di alimentazione. Tra questi, più della metà (68%) ha riportato vari benefici per la salute: il 60% afferma di avere più energia e il 59% ha visto migliorare il proprio umore. Inoltre, il 52% dichiara di avere una pelle migliore e il 48% ha visto un cambiamento desiderato rispetto al proprio peso.

Un’infografica che mostra il successo della campagna Veganuary 2021. © Veganuary

Commentando questi risultati, Toni Vernelli – International Head of Communications di Veganuary –  ha dichiarato: “Eliminare carne e latticini è il modo migliore in cui ognuno di noi può ridurre la propria impronta di carbonio. Come bonus aggiuntivo, oltre i due terzi dei partecipanti che seguono una dieta a base vegetale riscontrano anche benefici per la salute. Semplicemente, non c’è nessun aspetto negativo nell’iscriversi a Veganuary!”

Leggi anche:

Veganuary 2021: è record di adesioni. Il futuro è sempre più vegan

Scegli i prodotti certificati VEGANOK e sostieni così la libera informazione!


Solo con la partecipazione di tutti potremo fare la differenza per la salvaguardia del pianeta.

Scarica gratuitamente il nostro magazine

Leggi altri articoli