VEGANOK TG NEWS: online la nuova edizione settimanale

Nuova edizione della rassegna settimanale: in questo video di pochi minuti, ecco le principali notizie curate negli ultimi sette giorni dalla nostra redazione.

Alimentazione vegetale, sostenibilità, etica, personaggi e molto altro: ogni settimana ti raccontiamo il mondo vegan, attraverso le notizie e gli approfondimenti curati dalla redazione di VEGANOK Network. Cosa aspetti? La strada verso il cambiamento inizia dalla consapevolezza!

Guarda il video con tutte le notizie della settimana:

Cambiano le abitudini alimentari e un milione e mezzo di italiani seguono una dieta vegana; le motivazioni dietro a questa scelta sono la salute, il benessere animale e il desiderio di mangiare meno e meglio. Questo è ciò che emerge dal “Rapporto Coop 2021  – Economia, consumi e stili di vita di oggi e di domani“, che in ogni edizione fotografa le abitudini di consumo degli italiani. Quest’anno, dopo aver fatto i conti a lungo con la pandemia, il cibo si colora di verde e diventa (anche) un mezzo per combattere i cambiamenti climatici: ben 1 italiano su 6 dichiara di seguire uno stile alimentare per ridurre l’impatto ambientale, che coincide inevitabilmente con una dieta a base vegetale. Si è affermata definitivamente, anche nel nostro Paese, la schiera dei “climatariani”.

Un milione e mezzo di italiani scelgono il vegan per la salute e il benessere degli animali

Entro 15 anni diremo addio alla carne, sostituita da alternative vegetali più etiche e sostenibili. Ne è convinto Patrick Brown, fondatore e CEO di Impossible Foods, e lo ha sostenuto chiaramente in un’intervista rilasciata in esclusiva al Washington Post. Anche se, attualmente, le alternative alla carne rappresentano ancora solo l’1% del mercato della carne, l’imprenditore crede che la sua azienda sarà in grado di sostituire la carne e i derivati animali con alimenti vegetali tecnologicamente all’avanguardia.

Patrick Brown, CEO di Impossible Foods, non ha dubbi: “Entro 15 anni diremo addio alla carne”

L’attesa è finita, il panino vegano di McDonald’s arriverà a brevissimo in Europa. Dopo l’annuncio di qualche mese fa, a fine mese il colosso del fast food debutterà in Inghilterra e in Irlanda con il suo McPlant, per poi arrivare al lancio di varie opzioni vegan a livello globale nel 2022. Il panino in questione è sviluppato in collaborazione con l’azienda Beyond Meat, e quindi sarà a base di carne vegetale: è la prima volta che la “fake meat” approda nei menu dei fast food con la prospettiva di diventare un’opzione fissa, per di più a livello internazionale.

McDonald’s, il panino vegano arriva in Inghilterra. Dal 2022 disponibile in tutto il mondo

Il Regno Unito torna a far parlare di sé, questa volta per la decisione di introdurre il divieto completo sul commercio di pinne di squalo. In un comunicato pubblicato di recente, il Governo ha fatto sapere che l’iniziativa rientra all’interno del nuovo piano d’azione per il benessere animale, l’Animal Sentience Bill, creato per cambiare il trattamento riservato agli animali nel Paese entro il 2022. In UK sarà dunque vietata l’importazione e l’esportazione di pinne di squalo, legata al cosiddetto shark finning (ovvero lo spinnamento degli squali). Parliamo di una pratica estremamente crudele, che consiste nel rimuovere le pinne di uno squalo vivo, per poi rigettarne il corpo in acqua. Anche se vietato nelle acque britanniche già dal 2013, evidentemente esistono alcune lacune legislative che hanno lasciato spazio a questo commercio. Per esempio, l’importazione fino a 25 kg di pinne di squalo per “consumo personale” è sempre stata consentita, aggirando di fatto i divieti.

Il Regno Unito vieta il commercio di pinne di squalo. È il primo Paese al mondo

A giovedì prossimo con le notizie della settimana!

Scegli i prodotti certificati VEGANOK e sostieni così la libera informazione!


Solo con la partecipazione di tutti potremo fare la differenza per la salvaguardia del pianeta.

Scarica gratuitamente il nostro magazine

Leggi altri articoli