VEGANOK TG NEWS: online la nuova edizione settimanale

Nuova edizione della rassegna settimanale: in questo video di pochi minuti, ecco le principali notizie curate negli ultimi sette giorni dalla nostra redazione.

Alimentazione vegetale, sostenibilità, etica, personaggi e molto altro: ogni settimana ti raccontiamo il mondo vegan, attraverso le notizie e gli approfondimenti curati dalla redazione di VEGANOK Network. Cosa aspetti? La strada verso il cambiamento inizia dalla consapevolezza!

Guarda il video con tutte le notizie della settimana:

Dobbiamo essere onesti nei confronti di noi stessi e dei nostri cittadini: non stiamo rispettando gli accordi di Parigi. Se continueremo con le politiche attuali, raggiungeremo quasi 3 gradi di riscaldamento globale entro la fine del secolo. Le conseguenze di un tale aumento delle temperature sarebbero catastrofiche“. Con queste parole il Presidente del Consiglio Mario Draghi è intervenuto con un videomessaggio al Major Economies Forum on Energy and Climate (Mef), promosso dal Presidente degli Stati Uniti, Joe Biden. L’incontro virtuale ha coinvolto i leader dei pochi Paesi – tra cui Italia, Germania, USA, Regno Unito, Australia e Giappone – che da soli sono responsabili dell’80% delle emissioni inquinanti legate ai cambiamenti climatici.

Cambiamenti climatici, ancora appelli e promesse dei politici. Perché nessuno parla di alimentazione vegetale?

Si chiama Planet-Score ed è il nuovo sistema di etichettatura volontaria degli alimenti proposto in Francia, pensato per valutare l’impatto ambientale dei cibi. Tra i parametri presi in considerazione, non solo l’impiego di pesticidi, l’impatto sul clima e sulla biodiversità, ma anche gli standard sul benessere animale. La presenza o meno di una spunta in etichetta, garantirebbe una produzione in linea con gli standard europei, perché “diversi metodi di allevamento degli animali possono avere un impatto ambientale diverso“, dichiarano i promotori del progetto. Eppure, una nota stonata c’è. Il benessere animale negli allevamenti non può e non deve essere la misura dell’impatto ambientale di una struttura. Ammesso che abbia un senso misurare questo parametro, ciò dovrebbe avere a che fare solo con gli animali e con le loro condizioni di vita negli allevamenti.

Francia, Planet-Score: parlare di benessere animale non ha alcun senso

La rivoluzione sostenibile torna a interessare le quattro ruote: dopo Tesla e Audi, anche BMW punta su materiali vegani, e ha annunciato la collaborazione con l’azienda messicana Desserto, che produce l’omonima pelle vegana a partire dalle foglie di cactus. La versione pensata per il settore automobilistico si chiamerà Deserttex, e sostituirà i materiali di origine animale in alcuni modelli BMW. Di questo materiale innovativo si parla già da diverso tempo, già consacrato durante la Vegan Fashion Week 2021 come una delle creazioni più ricercate per sostituire il cuoio di origine animale. In tutto e per tutto simile al cuoio, ma realizzato lavorando le foglie del cactus messicano Nopal, questo materiale innovativo promette di rivoluzionare completamente diversi settori produttivi. Gli ideatori di questo progetto sono gli imprenditori Adrián López Velarde e Marte Cázarez (in foto), che producono un materiale parzialmente biodegradabile, privo di sostanze chimiche tossiche, ftalati o PVC.

BMW punta sul vegan: gli interni delle automobili saranno in pelle di cactus

Nell’immaginario di molti è la bella Rachel Green di Friends, che deve il suo successo in parte anche ai suoi look e al suo iconico taglio di capelli. Oggi Jennifer Aniston debutta come imprenditrice nel settore cosmetico. L’attrice ha infatti lanciato da poco LolaVie, il suo brand di prodotti vegani e cruelty-free per la cura dei capelli. Un debutto che ha richiesto cinque anni di lavoro, prove e sviluppi, ai quali Aniston ha partecipato sempre in prima persona, per creare una linea di prodotti che rispondessero totalmente ai nuovi trend.

Jennifer Aniston lancia LolaVie, il suo brand di cosmetici vegani per capelli

 

A giovedì prossimo con le notizie della settimana!

Scegli i prodotti certificati VEGANOK e sostieni così la libera informazione!


Solo con la partecipazione di tutti potremo fare la differenza per la salvaguardia del pianeta.

Scarica gratuitamente il nostro magazine

Leggi altri articoli