VEGANOK TG NEWS: online la nuova edizione settimanale

Nuova edizione della rassegna settimanale: in questo video di pochi minuti, ecco le principali notizie curate negli ultimi sette giorni dalla nostra redazione.

Alimentazione vegetale, sostenibilità, etica, personaggi e molto altro: ogni settimana ti raccontiamo il mondo vegan, attraverso le notizie e gli approfondimenti curati dalla redazione di VEGANOK Network. Cosa aspetti? La strada verso il cambiamento inizia dalla consapevolezza!

Guarda il video con tutte le notizie della settimana:

Ne avevamo parlato quando era ancora un prototipo, l’abbiamo vista approdare nei ristoranti stellati di Barcellona e adesso è pronta per essere venduta al supermercato: la carne vegetale stampata in 3D di NovaMeat arriverà nella grande distribuzione l’anno prossimo. Ad annunciarlo in questi giorni è stato Giuseppe Scionti, CEO e fondatore dell’azienda, all’«Italian Tech Week» – manifestazione dedicata alle innovazioni tecnologiche che si tiene a Torino. L’italiano Scionti ha fondato NovaMeat nel 2017, in Spagna, per ottenere un’alternativa ai prodotti animali che fosse sostenibile e nutriente. Ha scoperto che le attuali alternative alla carne sul mercato sono limitate agli hamburger, alle crocchette o alle polpette: prodotti che non hanno la consistenza fibrosa tipica della bistecca o del pollo. Utilizzando l’ingegneria dei tessuti e la bio-stampa, ha creato un prodotto a base di acqua, fagioli gialli, oli vegetali, aromi e alghe, con la stessa consistenza, aspetto e proprietà nutrizionali dei prodotti di origine animale.

La carne vegana stampata in 3D arriva nei supermercati, il debutto nel 2022

Il futuro è dei bambini, e a quanto pare siamo in buone mani. Secondo un sondaggio della BBC Good Food, nel Regno Unito più del 20% dei bambini e ragazzi tra i 5 e i 16 anni è vegano o vorrebbe diventarlo nel prossimo futuro. L’analisi, che ha coinvolto 1.004 partecipanti tra luglio e agosto di quest’anno, rivela in generale un’attenzione alla sostenibilità che riguarda anche l’uso della plastica: il 44% vorrebbe che il cibo fosse plastic free entro 10 anni, ma solo il 37% crede che ciò possa effettivamente accadere. Per quanto riguarda l’alimentazione, è emerso che oltremanica l’8% dei bambini e ragazzi in quella fascia di età segue una dieta vegana, mentre il 13% è vegetariano. Tra coloro che seguono un’alimentazione onnivora, il 15% vorrebbe essere vegano e il 21% desidera per sé una dieta vegetariana. Il report non chiarisce quali siano le motivazioni dietro a queste risposte, ma è probabile che abbiano a che fare con la sempre maggiore sensibilità rispetto alle tematiche ambientali e sul benessere animale.

Regno Unito: secondo un sondaggio, sempre più bambini e ragazzi sono vegani o vogliono diventarlo

Leonardo DiCaprio rimette mano al portafogli in nome di un sistema alimentare più sostenibile, questa volta investendo in due aziende che producono carne coltivata in laboratorio, Aleph Farms e Mosa Meat. L’attore – noto ambientalista, nonché tra i primi e più importanti finanziatori di Beyond Meat – si è unito ai sostenitori di questa tecnologia di produzione innovativa, come consulente e finanziatore (con una somma al momento sconosciuta). “Uno dei modi più efficaci per combattere la crisi climatica è rimodellare radicalmente il nostro sistema alimentare globale” ha dichiarato l’attore premio Oscar sui social, che tempo fa ha sfruttato per incoraggiare 37 milioni di follower a consumare carne vegana. Pur non essendo vegano, DiCaprio ha più volte sottolineato l’importanza di diminuire il consumo di carne per il bene del pianeta e ha prestato la propria notorietà – nonché le sue finanze – alla causa ambientale, iniziando nel 1998 con la fondazione della Leonardo DiCaprio Foundation.

DiCaprio fa il bis: dopo la carne vegana, l’attore investe nella carne coltivata in laboratorio

Volvo si prepara a eliminare il cuoio dagli interni delle sue auto elettriche, partendo dalla C40 Recharge. Al suo posto? Nordico, materiale ricavato da bottiglie in PET, ma anche pelle creata con tappi di sughero riciclati dall’industria del vino. L’azienda si impegna anche a eliminare l’uso di materiali che potrebbero contenere derivati animali come colle, inchiostri e gomme, per rendere le sue vetture completamente vegane. L’impegno è di realizzare solo auto elettriche e animal-free entro il 2030.

A giovedì prossimo con le notizie della settimana!

Scegli i prodotti certificati VEGANOK e sostieni così la libera informazione!


Solo con la partecipazione di tutti potremo fare la differenza per la salvaguardia del pianeta.

Scarica gratuitamente il nostro magazine

Leggi altri articoli