VEGANOK TG NEWS: online la nuova edizione settimanale

Nuova edizione della rassegna settimanale di VEGANOK TG NEWS e OSSERVATORIO VEGANOK. Ecco tutte le notizie della settimana e gli approfondimenti. GUARDA IL VIDEO CON TUTTE LE NOTIZIE DELLA SETTIMANA: Cala la richiesta di carne di agnello e capretto in vista di una Pasqua che si preannuncia decisamente inconsueta: l’emergenza Coronavirus ha cambiato enormemente le […]

Nuova edizione della rassegna settimanale di VEGANOK TG NEWS e OSSERVATORIO VEGANOK. Ecco tutte le notizie della settimana e gli approfondimenti.

GUARDA IL VIDEO CON TUTTE LE NOTIZIE DELLA SETTIMANA:

Cala la richiesta di carne di agnello e capretto in vista di una Pasqua che si preannuncia decisamente inconsueta: l’emergenza Coronavirus ha cambiato enormemente le abitudini degli italiani, che si preparano a celebrare le festività in quarantena. La chiusura quasi totale delle attività produttive ha comportato anche un cambio del menu per la Pasqua 2020, anche per via dell’impossibilità di partecipare a pranzi e cene nei ristoranti, che di solito risultano tra i maggiori acquirenti di questa tipologia di carne durante il periodo pasquale. Continua a leggere la notizia qui:

Pasqua 2020: cala la richiesta di carne di agnello e capretto, la pandemia cambia le abitudini degli italiani

Questi due prodotti stanno registrando un incremento davvero sostanziale tanto che non sempre risultano reperibili con facilità nella gdo. La reazione d’impulso all’emergenza in corso è l’accaparramento massivo dei cibi, specialmente quelli a lunga conservazione. Si tratta del così detto effetto stock, che ha portato a un incremento esponenziale della vendita di alcuni alimenti in particolare. Dopo 5 settimane dall’inizio della pandemia, il modo in cui gli italiani fanno la spesa è notevolmente cambiato: tra le mura domestiche, ci si riscopre amanti della panificazione, dell’arte della pizza e della pasticceria. Continua a leggere la notizia qui:

Lievito e farina: aumento vertiginoso della domanda

Eliminare del tutto il consumo di prodotti di origine animale entro il 2035, sostituendoli con alternative 100% vegetali: questo è l’obiettivo perseguito dall’azienda americana Impossible Foods, che dal 2011 produce “carne vegetale” (ma anche pesce) identica per gusto, aspetto e consistenza a quella animale, ma dall’impatto ambientale decisamente inferiore. A rendere noto l’ambizioso progetto è il fondatore nonché attuale CEO dell’azienda, Patrick Brown, attraverso un’intervista rilasciata a Market Watch. Continua a leggere la notizia qui:

Pat Brown, Impossibile Foods: “Entro il 2035 sostituiremo tutti gli alimenti di origine animale”

Si chiama micelio, è l’apparato vegetativo dei funghi e promette di rivoluzionare il mercato globale nel prossimo futuro. È questo il progetto della start up americana Ecovative Design, che si occupa di realizzare biomateriali alternativi a schiume di plastica e polistirolo partendo dai funghi, e che lo scorso anno ha investito 10 milioni di dollari nella ricerca sul micelio e sui suoi possibili impieghi, in un progetto che prende il nome di Mycelium Foundry. Una ricerca che non ha tardato a dare i suoi frutti, dal momento che l’azienda è già in grado di realizzare, partendo dal micelio, una gamma di prodotti incredibilmente diversi tra loro, accomunati dal fatto di essere 100% vegetali e naturali. Continua a leggere la notizia qui:

Innovazione: dal micelio “bacon” e “cuoio” vegan, ma anche packaging e imballaggi; è il prodotto del futuro?

A giovedì prossimo con la rassegna settimanale.

Scegli i prodotti certificati VEGANOK e sostieni così la libera informazione!


Solo con la partecipazione di tutti potremo fare la differenza per la salvaguardia del pianeta.

Scarica gratuitamente il nostro magazine

Leggi altri articoli