VEGANOK TG NEWS: online la nuova edizione settimanale

Nuova edizione della rassegna settimanale di VEGANOK TG NEWS e OSSERVATORIO VEGANOK. Ecco tutte le notizie della settimana e gli approfondimenti. GUARDA IL VIDEO CON TUTTE LE NOTIZIE DELLA SETTIMANA: L’emergenza sanitaria di questi mesi sembra aver inaugurato una nuova era, nella quale gli acquisti – anche in ambito food – diventano virtuali. Il lockdown […]

Nuova edizione della rassegna settimanale di VEGANOK TG NEWS e OSSERVATORIO VEGANOK. Ecco tutte le notizie della settimana e gli approfondimenti.

GUARDA IL VIDEO CON TUTTE LE NOTIZIE DELLA SETTIMANA:

L’emergenza sanitaria di questi mesi sembra aver inaugurato una nuova era, nella quale gli acquisti – anche in ambito food – diventano virtuali. Il lockdown dei primi mesi dell’anno ha costretto milioni di persone tra le mura domestiche , complice la paura del contagio e la poca voglia di file interminabili al supermercato, la tendenza all’acquisto via internet ha subito un’impennata, confermando un trend già in crescita nel 2019. Secondo il Rapporto Coop 2020, le vendite online in Italia hanno registrato un +132% rispetto allo scorso anno, portando il fenomeno a raggiungere in poco tempo i numeri previsti per i prossimi cinque anni. Entro la fine del 2021, secondo gli esperti, il trend raggiungerà un valore di 2,7 miliardi di euro, che prima della pandemia era previsto per il 2025.

E-grocery: per gli italiani una nuova tendenza di acquisto, il carrello diventa (anche) virtuale

In forte crescita il mercato delle proteine di lupino, in linea con l’aumento della domanda di alimenti e bevande plant-based: a rivelarlo è un report della piattaforma di ricerche di mercato Future Market Insights, che ne prevede una crescita costante fino al 2030. In particolare, a livello globale il mercato delle proteine del lupino è attualmente valutato a 84 milioni di dollari. In questo periodo di calo dei consumi di carne legato anche alla pandemia da Covid-19, si cercano dunque alternative alle proteine animali: dopo le proteine di piselli e la corsa all’impiego delle fave al posto della soia, sembrerebbe l’ora delle proteine di lupino, già usate da numerose aziende in diverse applicazioni alimentari.

Alimentazione: cresce il mercato dei lupini, le proteine vegetali del prossimo futuro

Si chiama Weganool ed è un tessuto che promette di rivoluzionare il mondo della moda: si tratta di una nuova alternativa 100% vegetale al cashmere prodotto dalla lavorazione del pelo di Capra hircus, da sempre considerato un tessuto di lusso per la sua estrema morbidezza. Faborg, l’azienda che lo produce, ha sede in India e dal 2015 lavora per creare alternative animal-free e 100% plant-based alla lana. Si tratta di un tessuto creato utilizzando le fibre delle Calotropis Gigantea e Calotropis Procera, due piante perenni molto comuni in queste zone; la loro particolarità risiede soprattutto nel fatto che non necessitino di particolari attenzioni o cure per crescere rigogliose, già 6 mesi dopo la raccolta.

Moda etica: dall’India arriva il cashmere animal-free ottenuto dalle fibre di una pianta

Secondo l’Osservatorio Immagino di GS1 Italy il mondo della cura della casa sostenibile ed ecologico si fa sempre più spazio tra gli scaffali di supermercati e ipermercati. Complessivamente si contano 767 prodotti che evidenziano in etichetta le loro caratteristiche “green”, per un valore di 160 milioni di euro. Parliamo del 7,4% della totalità dei prodotti monitorati, che incidono per il 6,6% sulle vendite complessive di questo settore. L’attenzione per l’ambiente da parte dei consumatori, però, non riguarda solo le materie prime utilizzate nei detergenti, ma coinvolge in maniera sempre più significativa anche i materiali di imballaggio e il packaging: “plastica riciclata” (+10,1%) e “meno plastica” risultano claim particolarmente accattivanti per i consumatori.

Pulizie della casa: spopolano i prodotti “green”, vince su tutti il claim “biodegradabile”

A giovedì prossimo con la rassegna settimanale.

Scegli i prodotti certificati VEGANOK e sostieni così la libera informazione!


Solo con la partecipazione di tutti potremo fare la differenza per la salvaguardia del pianeta.

Scarica gratuitamente il nostro magazine

Leggi altri articoli